martedì 21 novembre 2017

DICHIARATE giornalmente la vostra intenzione



Per gestire efficacemente la realtà, è necessario controllare i propri pensieri, e non lasciare che siano dei flussi casuali. All’inizio questo è un po’ stressante, ma poi diventa un’abitudine. Agire senza sforzi eccessivi, sarà come nuotare attraverso in una specie di mousse amorfa, un campo energetico gelatinoso su cui slitterà la nostra vita quotidiana…
Imparate a dichiarare giornalmente la vostra intenzione – focalizzatevi su qualche obiettivo in modo da non lasciare la mente vagare a zonzo nelle fantasie più disparate…
Tenere la mente a bada e dichiarare il proprio intento non significa che non potete piu’ rilassarvi. Lasciate pure andare la vostra mente e il flusso dei pensieri, ma fatelo INTENZIONALMENTE secondo il principio: ” se la mia mente sta vagando, è solo perché le ho dato permesso…
Allo stesso modo posso tornare INTENZIONALMENTE allo stato di concentrazione, se è necessario.”
Di norma, il “frulla-pensieri” funziona da se. Le idee nascono e si spengono senza nessun controllo, i pensieri saltano da un tema ad altro. Che senso ha tutto ciò se prima non avete dato un senso, una direzione precisa al vostro navigatore personale, la coscienza…?
Se volete FORMARE la vostra realtà, allora imparate innanzitutto a dichiarare durante il giorno le vostre forme-pensiero – cioè gli obiettivi che intendete a raggiungere, i piccoli passi o le azioni che desiderate compiere. ( l’obiettivo principale dev’essere SEMPRE sullo sfondo della vostra quotidianità, del vostro “Essere”, costantemente, come background, come colonna sonora del vostro agire). Potete creare diverse forme-pensiero e dichiararle (anche mentalmente) diverse volte al giorno, per esempio, dopo pranzo, dopo una doccia o mentre fate ginnastica.
Siate fiduciosi e mentre dichiarate / pensate ai vostri obiettivi-desideri, immaginate, che SARà TUTTO REALIZZATO!


Zeland raccomanda di dichiarare ogni mattina un proposito come il seguente:

""Nel mio cervello si è impostato un programma di auto-sviluppo. Il mio cervello si sviluppa e migliora di giorno in giorno. Si stanno creando nuove comunicazioni tra gli emisferi. Entrambi gli emisferi lavorano in modo accurato, armoniosamente e sincronicamente.
Mi vengono Brillanti idee. Penso in maniera creativa ed originale. Le mie riserve mentali sono state attivate ed ora più del 90% delle mie potenzialità mentali sono attive. La mia intelligenza diviene ogni giorno più potente, così posso risolvere facilmente qualsiasi problema.
La mia coscienza è chiara e cristallina - Tutto mi è trasparente e semplice.
Comprendo chiaramente qualunque cosa e dichiaro con lucidità questa mia nuova consapevolezza"


Create dichiarazioni simili a questa per tutti i vostri obiettivi e non dimenticate mai di ripeterle ogni giorno! :)


VZ




La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it La via del Transurfer: DICHIARATE giornalmente la vostra intenzione

sabato 18 novembre 2017

Le parole di Osho: La via degli scaltri


Sento che mi sto spostando dalla rabbia alla tristezza. Sarebbe meglio se esprimessi la rabbia o devo lasciare solo che esploda dentro di me?

La tristezza e la rabbia sono la stessa cosa. La tristezza è rabbia passiva e la rabbia è tristezza attiva. Se la tristezza è più facile, la rabbia sembra difficile - vuol dire che sei troppo focalizzato sul passivo.
Per una persona triste è difficile essere arrabbiata. Se riesci a far arrabbiare una persona triste, la sua tristezza svanirà subito. È molto difficile che una persona arrabbiata sia triste. Se riesci a farla diventare triste, la rabbia scomparirà immediatamente.

In tutte le nostre emozioni continua la polarità fondamentale: uomo e donna, yin e yang, maschile e femminile. Quindi se sei sintonizzato sulla tristezza, ti sarà difficile muoverti verso la rabbia, ma vorrei che lo facessi comunque. Una semplice esplosione non basterà perché allora starai ancora cercando un modo di essere passivo. No, falla uscire, esprimila nelle tue azioni. Anche se ti sembra senza senso, fallo lo stesso. Appari pure come un pagliaccio ai tuoi stessi occhi, ma esprimila comunque.
Se puoi oscillare tra rabbia e tristezza, diventeranno entrambe facili, allo stesso modo. La tua sarà una trascendenza e a quel punto sarai in grado di osservare. Potrai rimanere al di là dello schermo e guardare questi giochi, e potrai andare al di là di entrambe. Ma prima dovrai riuscire a muoverti facilmente dall'una all'altra, altrimenti tenderai a essere triste e quando ti senti così pesante, la trascendenza è difficile.

Ricorda che quando due energie, due energie opposte, sono presenti esattamente nella stessa quantità - cinquanta per cento ognuna - è molto più facile venirne fuori, perché lottano tra di loro e si cancellano a vicenda. Nessuna delle due riesce a dominarti. Quando la tua tristezza e la tua rabbia sono allo stesso livello - sono energie alla pari - si cancellano a vicenda. Di colpo sei libero e puoi sfuggire. Ma se la tristezza è il settanta per cento e la rabbia il trenta, allora è molto difficile. Il trenta per cento di rabbia in contrasto con il settanta di tristezza vuol dire che ci sarà ancora alla fine il quaranta per cento di tristezza e non riuscirai a sfuggire. Quel quaranta per cento rimarrà sospeso su di te.
Questa è una delle leggi basilari dell'energia: far sì che le polarità opposte arrivino ad una condizione identica, dopodiché potrai avere una via d'uscita. Non far intervenire la mente, fa che diventi un semplice esercizio.
Puoi farlo diventare un esercizio quotidiano; non aspettare che accada da solo. Devi essere arrabbiato tutti i giorni, sarà più facile. Salta, corri, urla, e fallo succedere. Quando sarai capace di introdurre la rabbia senza alcuna ragione, sarai molto felice perché cosi sarai libero. Altrimenti la rabbia è condizionata dalla situazione. Non ne sei tu il padrone. Se non puoi farla apparire, come puoi lasciarla andare?

Gurdjieff insegnava ai suoi discepoli a non lasciare andare nulla. Prima inizia a farla apparire, solo una persona che sa creare la rabbia può riuscire a insegnare ai suoi discepoli il fatto di lasciar cadere qualcosa. Prima di tutto falla emergere, perché solo una persona che può inventarsi la rabbia può anche riuscire a farla cadere a comando - è una semplice aritmetica. Gurdjieff diceva ai suoi discepoli che dovevano prima di tutto imparare ad arrabbiarsi. Erano tutti seduti e improvvisamente diceva: 'Numero uno, alzati in piedi e arrabbiati!' Sembra assurdo.

Ma è possibile manifestarla... È sempre a disposizione, proprio dietro l'angolo, devi solo darle una piccola spinta. Arriva facilmente appena qualcuno ti fornisce una scusa, quando qualcuno ti insulta - è subito lì. Perché aspettare l'insulto? Falla apparire per conto tuo!

All'inizio sembrerà un po' imbarazzante, strano, incredibile, perché hai sempre creduto alla teoria secondo la quale è l'insulto che crea la rabbia. Non è affatto vero. La rabbia era sempre lì; quella persona ti ha solo fornito la scusa perché potesse emergere. Puoi darle una scusa anche tu. Immagina una situazione in cui saresti arrabbiato, e poi arrabbiati. Parla con il muro, dì ciò che vuoi, e presto il muro ti risponderà. Impazzisci completamente. Devi portare rabbia e tristezza alla stessa condizione, al punto in cui esistono nella stessa proporzione una rispetto all'altra. Si cancelleranno a vicenda e tu potrai scivolare fuori.

Gurdjieff chiamava questa 'la via degli scaltri': porti le energie interne a un tale stato di conflitto che sono impegnate a cancellarsi a vicenda, e tu hai l'opportunità di scivolare fuori.

Tratto da: Osho, Get Out of Your Own Way

http://divinetools-raja.blogspot.it La Via del Ritorno... a Casa

martedì 14 novembre 2017

Libia: Ecco com’era CRUDELE la DITTATURA di Gheddafi!







1- L’elettricità per uso domestico è gratuita!
2- L’ acqua per uso domestico è gratuita!
3- Il prezzo di un litro di benzina è di 0,08 EURO!
4- Il costo della vita in Libia è molto inferiore a quello prevalente in Francia. Ad esempio, il prezzo di una mezza baguette di pane in Francia è di circa 0,60 euro, mentre in Libia è 0,11 euro!
5 – Le banche libiche concedono prestiti senza interessi!
6- I cittadini non hanno tasse da pagare e l’IVA non esiste!
7- La Libia è l’ultimo paese dell’elenco dei paesi debitori! Il debito pubblico è del 3,3% del PIL! In Francia è l’84,5%! Negli Stati Uniti l’88,9%! In Giappone al 225,8%!
8 – Il prezzo per l’acquisto di un’auto (Chevrolet, Toyota, Nissan, Mitsubishi, Peugeot, Renault …) è al prezzo di fabbrica (auto importate dal Giappone, Corea del Sud, Cina, Stati Uniti …)!
9- Per ogni studente che vuole studiare all’estero, il “governo” aggiudica una borsa di studio di 1.627.11 euro al mese!
10- Ogni studente laureato riceve lo stipendio medio del curriculum scelto se non trova lavoro!
11- Quando una coppia si sposa, lo “Stato” paga il primo appartamento o casa (150 metri quadrati)!
12- Ogni famiglia libica, presentando il libretto familiare, riceve un aiuto di 300 EURO al mese!
13- Ci sono posti chiamati “Jamaiya”, dove la metà del prezzo del cibo viene venduto per qualsiasi grande famiglia, presentando il libretto familiare!
14- Per qualsiasi impiegato nel servizio civile, in caso di necessaria mobilità attraverso la Libia, lo “Stato” fornisce gratuitamente un’auto e una casa. E qualche tempo dopo, queste cose appartengono a lui.
15- Nel servizio pubblico, anche se la persona è assente uno o due giorni, nessuna detrazione di quei giorni sul suo stipendio e nessuna prova di malattia.
16- Ogni cittadino libico che non ha una dimora può registrarsi con un corpo “statale” e ne sarà assegnato uno senza di lui / senza alcun costo e senza credito. Il diritto all’alloggio è fondamentale in Libia.
Una dimora deve appartenere a colui che la occupa.
17- Ogni cittadino libico che desidera lavorare in casa può registrarsi con un’agenzia “statale” e questo lavoro sarà effettuato gratuitamente dalle società di lavori pubblici scelti dallo Stato.
18. Preoccupa la parità di genere e le donne hanno accesso a importanti funzioni e posizioni di responsabilità.
19- Ogni cittadino libico può impegnarsi attivamente negli affari politici e pubblici a livello locale, regionale e nazionale attraverso un sistema di democrazia diretta, Congressi popolari permanenti, fino al Congresso Generale del Popolo, il grande congresso nazionale che si riunisce una volta all’anno): su 3.5 milioni di adulti, 600.000 cittadini partecipano attivamente alla vita politica!
20- La Libia è la prima riserva di petrolio in Africa!
21 – Libia contiene 1.800 km di costa sul Mediterraneo e ha uno dei più alti tassi di sole al mondo!
22- L’assistenza medica è gratuita!
23. L’istruzione secondaria e universitaria sono gratuite. Il tasso di alfabetizzazione è superiore al 90%!
24- Ci sono sovvenzioni su tutti i prodotti alimentari di base (ad esempio 1 kg di pasta acquistato ad 1€ da un produttore tunisino, il governo libico lo vende a 0,50€ ai libici)!
25- La Libia è un partecipante ardente nello sviluppo dell’Africa, dalla sua indipendenza dall’Occidente e dal suo sistema monetario dittatoriale. Sono più di 60 miliardi di dollari che lo stato libico è pronto a investire in 25 paesi dell’Africa e dare lavoro a milioni di africani.
26- La Libia è la 6°a o la 7°a ricchezza sovrana finanziaria del mondo! Le riserve fiduciarie sono superiori a quelle della Russia, per esempio!
Se questa è la dittatura che firmi ora, perché nessun dittatore avrebbe fatto questo tipo di cose, i libici vivevano meglio di noi prima di questa guerra, i media hanno mentito per la guerra in Iraq e in Afghanistan e a tutti per uno ci viene detta la verità sulla Libia.
DI COMPLOTTISTI STAFF
http://altrarealta.blogspot.it/

domenica 12 novembre 2017

COME AVVIARE I PROCESSI DI RINGIOVANIMENTO?

COME AVVIARE I PROCESSI DI RINGIOVANIMENTO?
IL MAGGIORE OSTACOLO E' IL DISAMORE PER IL PROPRIO CORPO

Il segreto sta nel fatto che invecchiano per primi coloro che combattono attivamente la vecchiaia.

Invecchiano non perché fanno qualcosa di sbagliato, ma perché facendolo, PENSANO.
Esiste questa malattia: il disamore organico per il proprio corpo. La sua forma estrema è il rifiuto di se stessi al livello fisico, fisiologico, e questo dipende spesso da come i genitori avevano trattato il bambino nei primi 5 anni della sua vita.
La scienza sa già da tempo che la tossicosi nella gravidanza è collegata alla non accettazione del bambino al livello del subconscio. A certi genitori i loro figli fanno venire la nausea per tutta la vita, ma loro non possono riconoscerlo apertamente, malgrado questo fatto apporterebbe l'armonia... più spesso, nessuno scava nei propri traumi inconsci e cresce i figli traumatizzati.
Dopo, a questi bambini non piace: il proprio sesso, la forma degli orecchi, il naso, la mani, i piedi, il mento, il colore dei capelli, degli occhi ecc. Ovvero, a queste persone non piace il loro CORPO.
Per loro, il proprio corpo è un eterno nemico n.1.
Lo credono sporco, peccaminoso, imperfetto. Ed è perché i loro genitori NON HANNO ACCETTATO il bambino alla sua nascita. Non hanno superato la depressione post parto e le illusioni infantili riguardo alla maternità, pensavano che il bambino fosse un prezioso giocattolo dal bel profumino. E il "giocattolo" è risultato rivestito di carne viva che richiedeva l'Amore...

Questi bambini feriti crescono molto intelligenti e tristi, si fanno spesso la domanda: "cosa c'è che non va, in questo mondo?" Il disamore per se stessi lo trasmettono a tutta la vita, iniziano a non amare tutta la vita biologica. Ma questi pensieri non sono accettati nella società, e la gente è abituata a mascherarli, spingendoli, dicendolo con Freud, nell'area dell'inconscio.
Se studiano bene, spesso hanno una vocazione per la medicina o la biologia, per poter conoscere tutta la verità sulle malattie e provare che questo mondo non è degno di essere amato.
Se per qualche ragione, si allontanano da queste due scienze, rientrano nel teatro anatomico attraverso un'altra porta: diventano degli habitué delle cliniche, spesso di quelle dove possono migliorare il proprio corpo.
Sono schifiltosi, cercano e trovano ovunque i virus, i microbi, le tossine, le rughe, le macchie da vecchiaia.
Non credono che il corpo possa rimanere sempre bello e sano; augurano la morte al proprio corpo. Provate a discuterne con loro, si offenderanno perché si trovano così bene le loro piccolo mondo.
E' da a queste persone - biorobot che sentiamo che i processi dell'invecchiamento iniziano a 25 anni... Se raccontano delle storie, i loro protagonisti s'ammalano, si operano, muoiono, e il mondo è una valle delle lacrime. Credono che unico parto giusto sa quello cesareo perché il parto è una grave malattia, e se potessero, sostituirebbero tutti i parti imperfetti del corpo con quelli in acciaio cromato.
Preoccupati di combattere i segni della vecchiaia, osservano le diete, non dormono con la faccia dentro il cuscino, non sorridono per evitare le rughe di espressione. In realtà, sono preoccupati solo delle malattie, delle mostruosità della vecchiaia, e questi pensieri attivano i processi dell'invecchiamento!
Altri scienziati credono che l'età della vecchiaia è una SCELTA consapevole di ogni persona.
Se vostra madre è invecchiata a 45 anni, è perché aveva creduto a coloro che glielo dicevano. Purtroppo, la maggioranza di coloro che pubblicizza i servizi dell'industria della salute e della bellezza sono le stesse persone che in silenzio odiano tutto ciò che vive.

Rompiamo questo stereotipo!
Curatevi, ma fatelo per l'amore di voi, non per la paura di invecchiare a 25 anni.
Quando ci amiamo, ci guardiamo con gioia, nel nostro organismo si avviano i processi di ringiovanimento. Il corpo e il viso riflettono ciò che accade nella psiche, ed una psiche "giusta" avvia la produzione degli ormoni "giusti".
E' la verità scientifica!

(Elena Nazarenko)

http://cromopuntura-cromos.blogspot.it/2017/11/come-avviare-i-processi-di.html